Napoli Horror Festival – Massimo Piccolo per Vanity Fair

In occasione della prima edizione del Napoli Horror Festival, dove sarò presente il 15 settembre con lo spettacolo di narrazione Dell’Orrore e di altri Demoni (con Adriana Cardinale, Franco Piccinno e Sara Piccolo), ho realizzato questo reportage fotografico per Vanity Fair.

NHF.JPG

Clicca sulla foto per andare all’articolo e alla galleria completa!

Il trucco è di Andrea Borgia della new flesh make up & creative lab.

Piccola curiosità per i miei otto o nove affezionati lettori, la passione per la fotografia mi accompagna, come quella per la scrittura e la narrazione in genere, fin dalla prima adolescenza, ma per conservare il massimo della possibilità creativa ho evitato che diventasse (come la scrittura) la mia prima professione.

Così, quando ho voglia e tempo, posso regalarmi – inattese come fragole dolce e mature a settembre – queste piccole grandi gioie.

Questa la mia pagine facebook!

Qualche scatto dalla presentazione del Napoli Horror Festival…

Una piccola galleria di scatti realizzati questa mattina alla presentazione alla stampa della prima edizione del Napoli Horror Festival che mi vedrà impegnato il 15 settembre alle ore 19 con uno spettacolo di narrazione dal titolo “Dell’Orrore e di altri demoni”

Il buffet è stato realizzato da MELACUCINOIO

Qui il programma completo della manifestazione.

Questa la mia pagine facebook!

La bellissima Samara è realizzata da Andrea Borgia di new flesh make up & creative lab.

E.Si.Le (Estrema Sintesi Letteraria) Il lamento di Portnoy – Philip Roth

Perché il primo ebreo-americano a sdraiarsi sul lettino dello psicanalista col risultato di una brillante, profonda e geniale comicità è stato Alexander Portnoy, che nella confessione liquida il sistema americano (e quindi occidentale), quello religioso (ebraico, cristiano, eccetera), familiare (madre, padre, sorella, zii e parenti tutti) e sociale (matrimonio, genitorialità, eccetera) come principale ostacolo alla possibilità di una vita, non necessariamente felice, ma realmente vissuta.

9788806220037_0_0_838_75.jpg

Terzo romanzo Continua a leggere

Il Booktrailer di Estelle tra i finalisti dell’Etna Book Festival

Avere dei riconoscimenti (grandi o piccoli che siano poco importa), è sempre una ragione di gioia da condividere con tutti quelli che hanno partecipato a un tuo progetto.

(clicca sulla foto per guardare il booktrailer!)

Grazie ancora quindi, soprattutto alla splendida Giorgia Gianetiempo che si è prestata in maniera deliziosa e assolutamente amichevole da protagonista per questo booktrailer e al compositore del brano originale Claudio Passilongo (di lui ne parlo meglio qui sotto). Continua a leggere

90passi – Kate Perry e gli abusi della Storia

Il fascino emanato da Timpani e Tempura è di quelli capaci di farti voltare la testa. È come passeggiare per strada e incontrare all’improvviso Kate Perry vestita come nel video California girls che ti sorride, non c’è alternativa.

d2yij0d-0a423c52-e34c-4ee3-b3ae-c1bb019be02b

Anche se hai accanto la persona che ami, e proprio in quel momento le stavi giurando (credendoci) amore eterno, volti la testa indietro per guardarla ancora. Continua a leggere

Inside Estelle – Cusumiello e la meraviglia dei personaggi “secondari” nelle storie.

“Cusumiello (questo era il nome del giovane masto centellinatore), su di giri e con le orecchie rosse per il nettare bevuto (di tutto il continente, tra gli esperti nella sua arte, era di sicuro quello che meno sapeva reggere l’alcol), rispose secco e a voce più alta del dovuto: «Subito signore!».

Beauty-and-the-Beast-IMAX-Poster-Featured-02062017

Si voltò, prese una bottiglia a caso e riempì, sorridendo, il bicchiere al principe che, stupito, iniziò a bere con aria compiaciuta, schioccando, finalmente soddisfatto, forse per la degustazione, anche le guance.” Continua a leggere

Inside Layla : dal Blog di Gabriel – Pioggia, cornetti e coincidenze, ovvero: la sincronicità (tra superstizione, magia e religione).

C’è qualcosa che accomuna superstizione, magia e religione?

Certo, si chiama sincronicità o, meglio, coincidenze significative.

Piccolo esempio: sto parlando con delle persone, a un certo punto, rivolgendomi a una di queste, dico con l’espressione seria e convinta: morirai guidando l’auto mentre vai a prendere la tua ragazza.

THE-AURA-OF-AUTUMN-1

Che reazione credete abbia questa persona oltre a mandarmi (giustamente) a quel paese? Quanto peso immaginate darà alle mie parole? Continua a leggere

90passi – Voglia d’Inverno

Ecco. Questo è proprio uno di quei posti che mi piacciono sul serio. Basta scambiare due parole con il proprietario, Pino Artigiano, per capire lo spirito e la filosofia del suo locale (Locanda ‘Ntrettella). Parlando dei lussuosi e affollatissimi ristoranti (siamo in estate) del lungomare, Pino liquida la faccenda con una sola frase: «Non mi piacerebbe averlo neanche se me lo regalassero, io voglio fare il ristoratore, mica il porta-gente».

1969 - 25x30 - olio su faesite - Inverno a Ponte Scodogna par

Basta. Finito.

Continua a leggere

GliAltriOttanta – American Gigolò (la nascita di un mito).

Fa strano pensare che Richard Gere a quel ruolo ci sia arrivato solo in seconda battuta perché chiamato a sostituire John Travolta che aveva la pellicola perché troppo spinta e non in linea con l’immagine che voleva dare di sé.

americangigolo32

Il giovane Richard non si fa problemi ad accettare di girare American Gigolò, anche se, probabilmente, non sapeva che stava per incarnare in pieno lo spirito di quelli che sarebbero stati poi gli anni ’80. Continua a leggere